A Trieste per San Giusto

Qui a Trieste il 3 novembre si festeggia il santo patrono, San Giusto. Al mattino innalzano la bandiera e alla sera ci sarà la cerimonia dell’ammaina bandiera solenne.
Il “San Giusto delle acque”, di Tristano Alberti, il cui ogni 3 novembre viene omaggiato dal Circolo Sommozzatori Trieste.
SanGiustoOggi a Trieste è un giorno di festa, si festeggia San Giusto, patrono della città. Al santo è dedicata la cattedrale dove si ritiene sia sepolto il  corpo del martire cristiano, che nel 303  fu condannato a morte per non aver rinnegato la sua fede in Cristo.
Giusto, che si ritiene sia stato sacerdote, viene buttato in mare davanti alla città allora chiamata Tergeste, con dei pesi che lo trascinano subito in fondo. Ma poi i legami si sciolgono e il corpo del martire riemerge, finendo sulla spiaggia, dove viene trovato dai suoi fedeli e portato alla sepoltura. Nel quinto secolo, su di una altura si costruisce una basilica cristiana, dove un tempo c’era stato un tempio dedicato alle divinità pagane e li vengono trasferiti i resti del martire.
Sul colle di San Giusto, che  sovrasta la città, si trovano il castello e il campanile con le sue famose campane, da cui si gode un panorama splendido. Ora scappo, ci sono tanti eventi in programma e stasera c’è il Trieste Science+Fiction – Festival della fantascienza .

Annunci