Un gattone rosso

i gatti parlano cola codaLo chiamavano Birillo il gattone rosso che se ne stava seduto sul sedile di uno scooter, oppure sul cofano di qualche auto parcheggiata davanti al portone di casa sua. Se ne stava al sole beato e senza scomporsi di nulla e di nessuno, accettava le mie coccole e se aveva voglia, qualche boccone, finché un giorno non lo vidi più.

birilo
Chiesi un po in giro venendo a sapere che Birillo non usciva più di casa, era vegliardo, avrà avuto 16 anni o forse anche di più. Il suo proprietario mi raccontò che era sempre stato un gatto indipendente che non riusciva a starsene troppo tempo in casa, principalmente d’estate.
La sua ultima estate l’ha passata in casa troppo stanco per uscire. Dal 15 novembre 2006, Birillo è un ricordo nella mente di chi ha voluto bene e nelle foto da mostrare con orgoglio.
gattoOra è felice nel suo cielo a rincorrere i topi che da vivo non ebbe mai bisogno d’inseguire.
Queste sono alcune delle testimonianze di chi lo conobbe:

Sì! é proprio lui, il mio amato Birillo che mi seguiva nelle brevi passeggiate sotto casa, a distanza e facendo lo gnorri. Così era capace di affrontare tutta la città seguendo i mie passi. Ora passeggia nel suo cielo, fatto di succosi “sardoni” che lui amava tanto, le scatolette le accettava soltanto nel caso di fame acuta…. quando trovavo del pesce fresco glielo davo, anzi lui gradiva soltanto del pesce freschissimo! Vittorio

Vero il micione stava seduto anche sul mio scooter, anzi non era solo seduto era anche appisolato, e dovevo andare via, così l’ho chiamato, mi ha fissato e si è sposto su un altro scooter. Tullio

Posso confermare anch’io! Perché quando andavo a trovare il suo padrone, aspettava che aprivo il portone per salire con me! Viviana

Annunci