In un bar di Lisbona…

EVVIVA, sono nuovamente in rete!!! Sono sicura della vostra disperazione, grande quanto la mia, era da ieri mattina… pensate, sono rimasta tutta la giornata in crisi d’astinenza dal web!
Ma non sono rimasta inattiva ho tante foto da farvi vedere, ma in attesa delle news, vi ricordo il video girato a Lisbona. 
Miniatura 2:34

Spero che vi piaccia  la canzone, è cantata da me ed è molto simpatica, parla di un cliente pieno di pretese nei confronti del servizio prestato dal cameriere in un bar di Rio. So che non c’entra con Lisbona, ma potrebbe essere avvenuto anche in un bar “da Praça do Comercio” di quella o altra città del Portogallo.

Lisbona1
La canzone dice pressappoco così:
Cameriere fammi il favore di portarmi, in fretta.
Un caffè che non sia acqua di risciacquo riscaldata.
Un panino caldo con burro a sazietà, un tovagliolo, un bicchiere d’acqua ben ghiacciata.
Chiudi la porta a sinistra con  molta cura, poiché non  sono disposto a restare esposto al sole…
Vai a chiedere al cliente qui difronte,  il risultato della partita di calcio.
Se continuerai a ripulire il tavolo, non mi alzo e non pago il conto!
Vai a chiedere al tabaccaio una sigaretta per spaventare le zanzare che m’infastidiscono…
e non dimenticarti di portarmi, carta, pena e il portacenere…
e via di questo passo fino al finale che dice:
”Appendi questo conto assieme agli altri, nell’ appendiabiti qui davanti”
Annunci