La sabbia bianca e il mare blu di Cuba

Nel mese di giugno del 2006, sono stata a Cayo Largo e  l’altra sera rivedendo le foto…sono stata sommersa dalla  nostalgia del suo stupendo mare, di un azzurro impressionante!!
Otto giorni all’insegna del relax, in uno dei  village di quella isola dei Carabi, lontana da ogni inquinamento…!  Nel village  mi sono trovata molto bene sia come sistemazione camere, tutte con vista sul mare oppure sull’ampia piscina, sia per i pasti a buffet, dove c’era della pasta, risotto, pesce, carne, verdure, frutta tropicale, dolci, la pizza dalle 16 alle 18 e con le bibite a volontà. Senza dimenticare le lezioni quotidiane di Salsa Cubana, che vedrete nel video.
La spiaggia è ampia e pulita; la sabbia  bianchissima, sembra farina, il mare davanti al villaggio, è azzurro, limpido, un po mosso dal vento. Ahimè, il viaggio è troppo costoso, quindi mi accontenterò della nostra Barcola Beach!


Non ho fatto l’escursione all’Havana, poiché c’ero già stata nel ‘95 ( la città merita una visita). L’isola di Cayo Largo non è molto frequentata: 5/6 villaggi ed il piccolo porto, non c’è altro, quindi per stare comodi a mio avviso è molto importante la struttura alberghiera, che a mio parere si è rivelata all’altezza. Una lode si merita il personale di servizio, sempre disponibili ad ogni nostra richiesta ed i gentilissimi e bravi intrattenitori.
Adesso parliamo delle spiagge: Playa paraiso e Playa sirena, 2 spiagge confinanti che distano dai villaggi 5 km, fatti con bus o trenino gratuito a disposizione più volte al giorno. Queste spiagge sono attrezzate da bianchi lettini e ombrelloni in foglie di palma, sistemati a caso, inoltre hai la possibilità di usufruire per un’ora, dei catamarani messi gratuitamente a disposizione dal village. Queste due spiagge sono dei paradisi ancora incontaminati ed il colore del mare e la sabbia bianchissima sotto i piedi è sufficiente per trascinarti lì, almeno una volta nella vita, ve lo assicuro! Il tour operator, sinceramente non ci ha fatto mancare nulla sopratutto l’assistenza in aeroporto e con il nostro confortevole aereo, le 11 ore di viaggio non l’abbiamo nemmeno sentite: sedili in pelle comodi anche in economy, si mangia discretamente ed il personale di bordo disponibile e gentile. Vi assicuro che una settimana a Cayo Largo è stata il massimo delle mie aspirazioni, sia per il posto, ancora selvaggio, che per il mare insomma, ripartirei subito, unico neo: le zanzare, che a volte non ci davano tregua, dovevamo armarci di repellente…In compenso, il cielo di notte è costellato di stelle e persino riesci a scorgere la Via Lattea! FAVOLOSO!
Hasta la vista…

Annunci