Da Bangkok a Bali

Bangkok1

Il Siam in tasca, mini guida … dopo la visita all’antica capitale della Thailandia, il rientro a Bangkok è avvenuto con una breve crociera sul Chao Praya River, in tempo per vedere il Tempio dell’Aurora al tramonto. Dopo lo stop over di quattro giorni a Bangkok il viaggio è proseguito verso l’isola dei miei sogni, Bali.
Rieccomi con un VIDEO in cui troverete alcune foto da me scattate durante quel viaggio indimenticabile.


Qualcuno mi aveva detto che Bali stava diventando troppo commercializzata e sono in parte d’accordo dopo aver visto Kuta e l’incredibile lusso e sofisticazione di Nusa Dua. 

Bali, il sogno mai dimenticato

Le meraviglie naturali dell’isola possono stupirti con la loro bellezza, sembrano quasi che stiano lì ad aspettarti in ogni angolo della strada, ma anche fuori dalla strada. Per esempio in un campo di riso in cui la collina viene sapientemente disegnata con le multiple sfumature di verde e oro. Senza contare le scogliere che nitidamente si stagliano nel tramonto del sole, sulla bianca schiuma delle onde del mare.

Balinesi
Ricordo le bellissime ragazze balinesi, vestite per le cerimonie in bianco, oro, verde, giallo e viola, bilanciando sulla testa il cesto pieno di frutta e incenso da offrire al tempio. I cancelli di Batur che segnalano l’entrata al villaggio-cratere, con il suo vulcano all’interno dell’altro vulcano, affascinanti spettacoli naturali che trovi in questa parte del mondo.
Le statue presenti ad ogni incrocio, rappresentanti dei e guerrieri, con corna e fiamme, alla guida di carri tirati da cavalli apocalittici. Sorta di amuleti scaccia guai.

Bali
La cerimonia e le preghiere concludono la giornata del balinese, che in queste occasioni si agghinda a festa, e le donne portano le offerte al tempio, stupende composizioni  di fiori e frutti esotici. In ogni festa,immancabile è la presenza della maschera del Barong, il dio che personifica il bene.

Annunci