Flamenco!

…  mi sento come sospesa in una bolla di sapone… in
trasparenza vedo il mondo luminoso, iridescente nelle sue multicolori
particelle di luce… chiudo gli occhi e il suo bel volto m’appare…
intensamente virile, i capelli neri lucenti e umidi di sudore… il quale
ricopre anche il suo torace perfetto… per poi scendere giù fino a bagnare i
suoi fianchi e …
Wow m’incendiai e quasi sveni mentre ballava sulle note del
magico Bolero di Ravel! Meraviglioso, stupendo Antonio, my amor!
Dal diario di una attempata girl… scritto alle ore 23, di mercoledì 7 febbraio 2007, al termine dello spettacolo di Flamenco della Compania de Danza ANTONIO MARQUEZ!
Marquez

Mercoledì, 16 giugno del 2010: rividi il sempre meraviglioso
Antonio Marquez, purtroppo mi trovavo lontana dal palco, quindi non
potei riemergermi in quel turbinio d’emozioni per lui provate in
quell’indimenticabile serata, in fin dei conti sono passati più di tre
anni…! A prescindere dal mio minor coinvolgimento emozionale rispetto al
precedente, vi assicuro che Antonio è stato fantastico in questo suo
nuovo spettacolo, fino a domenica al Teatro Verdi di Trieste, dedicato a Antonio Ruiz Soler, figura leggendaria della danza spagnola, noto in tutto il mondo come “Antonio
el bailarìn”, grande innovatore della coreografia spagnola.
“Un incredibile incrocio di percorsi umani e artistici, il personaggio
di “Antonio” da vecchio è interpretato dal grande Paco Romero, il
maestro di Antonio Marquez stesso e a sua volta allievo di Antonio Ruiz;
anche grazie a ciò, l’interpretazione di Marquez è indimenticabile per
passione interpretativa e coinvolgimento emotivo.”

 

Annunci