MAREMETRAGGIO, a Trieste


Volge al suo termine la decima edizione di MAREMETRAGGIO 2009, il festival dove i CORTI fanno la parte del leone. Anche quest’anno, mi recai ad assistere i cortometraggi in concorso e le varie manifestazioni collaterali. Ieri per esempio andai ad assistere ad un evento speciale, il documentario,  STRETTI AL VENTO – STORIE DI NAVIGAZIONE IN SOLITARIO. Riprese dal vero e interviste dei vari protagonisti della navigazione in solitario.

Da strizzare le budella, ve lo garantisco. Mi colpirono le testimonianze in diretta e in particolare la filosofia con cui i partecipati affrontano l’impresa, nulla è lasciato al caso, viene messo in luce anche il più minuscolo particolare, che se trascurato, potrebbe rivelarsi fatale. Ma di più mi colpì la loro disponibiltà ad accettare la paura, no come un difetto bensì come amica alla quale si rivolgono prima d’affrontare il pericolo. A loro avviso, il quale condivido, sarebbe che gli incoscienti temerari che affrontano il pericolo senza pesare e valutare ogni conseguenza delle loro azioni, partono con il piede sbagliato, quindi possono andare incontro ad infortuni e in qualche caso alla morte. Vi lascio la foto scattata ieri sera: uno dei “solitari”e il regista del documentari.

Nella foto del mezzo c’è la presidente di Maremetraggio, Maddalena Mayneri. Le altre foto furono scattate qualche ora fa al Maremetraggio Village in Piazza Sant’Antonio, nell’ambito dell’incontro con i registi Mario Balsamo e Stefano Rulli. 

Ora vi lascio, ci sono tanti altri eventi a cui assistere.
Buon fine settimana
Annunci